Almanacchi Letterari

 

 

Gli ‘Almanacchi Letterari’ sono luoghi di incontro nei quali i maestri della letteratura contemporanea danno indicazioni sullo scrivere per genere o per tipologia.

Si rivolgono a tutti coloro che, dotati di talento o meno, vogliano imparare tecniche di scrittura professionale oppure migliorare se stessi attraverso un confronto e una conoscenza diretta.

Michelangelo Zizzi afferma che “si tratta di identificare il confine che esiste nell’ustione di un mondo velocissimo tra l’immediatezza della scrittura e il suo talento, il rallentamento rispetto a un tempo pur veloce, lo stop che impone l’editoria trionfante contemporanea e lo stile, che è metodo respiratorio, ritmato”.

“Immagino gli ‘Almanacchi Letterari’ come decondizionamenti, decostruzioni sul tempo; come apertura, invece, sullo spazio letterario”.

“Mi piacerebbe che questi incontri nel nostro mondo entropico, dirotto, senza molto stile, velocissimo, etero-impulsivo restituissero fiato, sostanza e confine all’identità di ciascuno scrivente”.

Almanaccare significa considerare certamente i confini del tempo, ma all’interno dello spazio; spazio di tempo certamente, ma uno spazio di tempo è anche una forma. Almanaccare potrebbe voler dire tornare a una figura (e non si sta parlando per necessità di musei di forme platoniche a priori, luoghi preterintenzionali). Si sta parlando della necessità di trovare il luogo, quindi lo stato-forma, quindi lo spazio-forma in cui uno scrittore, un esistente, dotato o meno di talento, trovi se stesso.

Gli ‘Almanacchi Letterari’, pertanto, funzionano come per una pedagogia orientativa, senza cattedra, senza altare e senza foro necessariamente; sono dei luoghi in cui talenti, geni o scrittori affermati, effettivamente, diano all’altro, costui che è sempre dismorfico rispetto a noi, un atto leale di riconoscimento di sé, trasmettendo, nel contempo, se è possibile, quelle strategie e tecniche che consentono di fare di questo altro, sempre dismorfico, un sé compiuto attraverso l’esercizio di un’arte.

Gli ‘Almanacchi Letterari servono a far diventare scrittori con gli scrittori affermati.

Nessun commento presente.

Nessun trackback