Fucine Letterarie presenta il I Modulo della IV Edizione di Scuola Pound, Sabato 26 Domenica 27 Ottobre 2019 presso la Vedetta del Mediterraneo a Giovinazzo con i poeti-docenti Maria Grazia Calandrone e Michelangelo Zizzi.

 

Scuola Pound è la migliore scuola di alta formazione di scrittura poetica italiana, poiché, se non è possibile insegnare a scrivere poesia, è però possibile riconoscere i massimi attori che la incarnano, conoscerli di persona, dialogare con loro e capire come crescere in un mondo che, oltre al talento, richiede conoscenza e competenze specifiche.

 

Scuola Pound si propone di far crollare ogni provincialismo poetico e far acquisire professionalità; trasmettere la storia della lingua poetica italiana, affinché si produca un proprio laboratorio-fucina di lingua sincronizzata col tempo in cui scrive; avvicinare gli autori alla lettura della poesia oltre le letture qualunquistiche di Neruda e Hikmet; permettere a ogni autore effettivamente valido di arrivare a una pubblicazione prestigiosa ed entrare nell’apprezzamento critico della grande poesia italiana.

 

Inoltre, gli allievi della Scuola Pound avranno la possibilità di vincere il Premio Pound, che consiste in tre pubblicazioni in palio completamente gratuite con Editori di livello nazionale.

 

Scuola Pound ha la durata di 10 mesi, per un monte-ore complessivo di 108, e vanta come docenti i massimi poeti italiani. Al termine dell’ultimo Modulo verranno consegnati gli attestati di frequenza e proclamati i vincitori del Premio Pound.

 

I docenti sono i massimi poeti italiani: Franco Arminio, Franco Buffoni, Maria Grazia Calandrone, Tiziana Cera Rosco, Giuseppe Conte, Maurizio Cucchi, Milo De Angelis, Alfonso Guida, Andrea Inglese, Andrea Leone, Valerio Magrelli, Gianpaolo G. Mastropasqua, Mario Santagostini, Carla Saracino e Michelangelo Zizzi.

 

Scuola Pound è aperta anche a eventuali uditori, previa necessaria prenotazione.

 

 

Il programma:

26-27 Ottobre 2019

Maria Grazia Calandrone: Poesia e Realtà.

Michelangelo Zizzi: Storia e geografia della letteratura poetica contemporanea italiana

 

I Docenti:

Maria Grazia Calandrone: è poetessa, scrittrice, giornalista, drammaturga, autrice e conduttrice Rai (ultimo ciclo: “Poesia in technicolor”), scrive per «Corriere della Sera» e «7» ed è regista per «Corriere TV» dei videoreportage sull’accoglienza ai migranti “I volontari” e “Viaggio in una guerra non finita”, su Sarajevo.

Tiene laboratori di poesia in scuole pubbliche, carceri, DSM. Premi Montale, Pasolini, Trivio, Europa, Dessì e Napoli per la poesia.

Ultimi libri Serie fossile (Crocetti 2015 – rosa Viareggio), Gli Scomparsi – storie da “Chi l’ha visto?” (pordenonelegge 2016), Il bene morale (Crocetti 2017), Giardino della gioia (Mondadori 2019), Per voce sola, raccolta di monologhi teatrali, disegni e fotografie, con cd di Sonia Bergamasco, le traduzioni Fossils (SurVision, Ireland 2018), Sèrie Fòssil (Edicions Aïllades, Ibiza 2019) e l’antologia araba La luce del giorno (al-Mutawassit, Damasco 2019) e Un altro mondo, lo stesso mondo, riscrittura del Fanciullino pascoliano (Aragno 2019).

Ha curato un’antologia di poesie di Nella Nobili (Solferino 2018), una di Dino Campana e la rubrica di inediti «Cantiere Poesia» per «Poesia» (Crocetti). Porta in scena i videoconcerti Senza bagaglio e Corpo reale. Sue sillogi compaiono in antologie e riviste di numerosi paesi. www.mariagraziacalandrone.it

 

Michelangelo Zizzi  è laureato in Filosofia e Medicina ed è fondatore e direttore di Fucine Letterarie. È inoltre fondatore di Scuola Pound, scuola di alta formazione poetica, e ha inventato il metodo di dinamica autopoetica ‘Sol Sol’, che consiste nella dissoluzione dei principi psico-proiettivi e nella coagulazione degli elementi immaginativi e fonetici della produzione poetica.

Ha pubblicato in poesia:  La casa cantoniera (ne La Collana di Maurizio Cucchi, Stampa 2001); La primavera ermetica (Manni 2002); Del sangue occidentale (LietoColle 2005), La Resistenza dell’Impero (LietoColle 2016). In prosa romanzi con eteronimi.

In saggistica Il Sud e la Luna. Per una geografia dell’immaginario in Vittorio Bodini (Levante 1999); Autoritratto con monade. Fenomenologia della poesia in Girolamo Comi (Multimedia Pensa 2000); L’orfismo in Comi (Multimedia Pensa 2002); ha curato: La sposa Barocca (LietoColle 2010), A Sud del Sud dei Santi (LietoColle 2013).

 

Per info e prenotazioni:

+39 3283292451

+39 3477095729

www.fucineletterarie.it
fucineletterarie@gmail.com